tecniche - Energy Counseling

Vai ai contenuti

tecniche


Quando
l'energia si sblocca  inizia quel processo che chiamiamo "guarigione".

Osho  in  "Hammer on the rock"   parla così del massaggio, e ciò che dice è importante per qualsiasi tecnica energetica usata ed è fondamentale per energycounseling.

"…….Impara la tecnica e poi dimenticala. Quindi semplicemente ascolta e muoviti attraverso il sentire. Quando hai imparato profondamente il 90% del lavoro è fatto di amore, il 10% di tecnica. Attraverso il semplice tocco, un tocco amorevole qualcosa si rilassa nel corpo.
Se tu sei amorevole e compassionevole con l'altra persona, se avverti il suo grande valore, se non lo tratti come un meccanismo da essere messo a posto, ma come un'energia di immenso valore. Se ti senti grato perché si fida di te e ti lascia giocare con la sua energia, allora piano piano avrai la sensazione come di suonare un organo. Tutto il corpo diventa la tastiera dell'organo e potrai avvertire l'armonia che si crea all'interno del corpo. E non solo la persona ne avrà beneficio, ma anche tu stesso……"


In energycounseling possono essere utilizzate tutte le tecniche che conosciamo per sostenere processi evolutivi ma essenzialmente invitiamo a prendersi la responsabilità di tutto ciò che avviene e così uscire dal sogno collettivo di “vittima” e ritrovare la propria libertà.


Energycounseling supporta il processo di accettazione della vita, e invita e stimola a rispecchiare dentro di noi tutto ciò che avviene fuori, all'esterno, in modo da incontrare le nostre vere ferite, nascoste nei meandri del nostro inconscio, e che creano quei blocchi energetici che ci impediscono
  • di vivere pienamente la nostra vita,
  • e di amare senza condizioni.
Quando l'energia bloccata diventa energia libera improvvisamente si sprigiona una grande forza che sviluppa creatività e coraggio che aiutano a superare qualsiasi difficoltà e permettono la nostra realizzazione.
Quando permettiamo alle nostre vecchie ferite di riemarginarsi l'energia si sblocca e inizia quel processo che chiamiamo "guarigione".

Torna ai contenuti